• en

Tel 06.5601733 / 06.5600617
Fax 06.5623641
Email: info(at)hotelpingpongostia.com

Secche di tor paterno

Secche di Tor Paterno

A pochi minuti da Roma, a largo del Lido di Castel Fusano, esiste un’area sottomarina che avreste potuto immaginare solo in località ben più blasonate.

È il paradiso dei sub. Ma anche degli amanti della pesca sportiva. Le Secche di Tor Paterno le trovi al largo del Lido di Castel Fusano, a pochi minuti d’auto da Roma.

Dal 2000 questa zona è stata dichiara dal ministero dell’Ambiente “Area Marina Protetta”. Attualmente è gestita da RomaNatura. La sua particolarità? È l’unica in Italia a non comprendere nemmeno un breve tratto di costa.

Mettere il naso sott’acqua significa scoprire un mondo a parte. Si ha la netta sensazione di andare a esplorare una vera e propria isola. Ma con una differenza: questo isolotto è adagiato in fondo al mare.

Un’area protetta in fondo al mare

L’area marina protetta delle Secche di Tor Paterno raggiunge una profondità massima circa 60 metri.

Mentre il punto più alto – ossia la cima della “montagna” – è a 18 metri sotto il livello del mare. È dunque ben lontana dall’affiorare in superficie.

Questa formazione rocciosa – che spicca in un deserto di sabbia – è coperta da organismi sia animali sia vegetali. Il lento scorrere del tempo ha creato un effetto visivo di indubbio impatto.

Fare un’immersione in questo angolo di paradiso è un’esperienza semplicemente unica. È un’isola popolata da tante specie vegetali e animali. Anche in superficie.

Un’area ricca di pesci e piante acquatiche

È talmente bella questa zona che, in alcune stagioni, attira anche i delfini. Oltre che a una serie di uccelli marini.

Tra le piante acquatiche presenti in questa area c’è la posidonia.  Nutrita la presenza di celenterati. Spiccano, in particolare, la suggestiva gorgonia rossa e gli alcionari.

Notevole la presenza di pesci. Da queste parti si trovano facilmente le murene, rane pescatrici e triglie. Ma anche spigole, cefali e tante altre specie.

Ecco perché le immersioni in questa zona del litorale romano danno l’idea di entrare in un mondo da favola, popolato da piante e pesci che con i loro colori creano un ambiente davvero suggestivo.

Condividi il post
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp